Finanziamenti Europei a fondo perduto

Finanziamenti Europei a fondo perduto Sebbene una parte delle risorse economiche destinate dalla Unione Europea per finanziare le imprese venga erogata sotto forma di finanziamento a fondo perduto, questa percentuale non supera mai il 50%, è generalmente si attesta intorno ad un 30%. Questo significa che soltanto chi crede fermamente nel proprio progetto imprenditoriale cercherà di accedere a questa tipologia di finanziamento .Non soltanto perché deve rischiare con mezzi propri il rimanente 50-70% per completare l’investimento, ma anche perche’ deve realizzare un’idea imprenditoriale in grado di ripagare l’investimento, coprire i costi di gestione, pagare una montagna di tasse ed infine riuscire anche a generale utile. Un’impresa da capitani coraggiosi, quelli veri però!





Caratteristiche dei finanziamenti a fondo perduto
In generale i finanziamenti europei vengono gestiti in maniera diretta (in questo caso vengono pubblicati dei bandi di gara sulla Gazzetta europea) oppure indiretta nel caso in cui i fondi europei sono trasferiti agli stati membri: in questo caso sono gli enti e le regioni che indirizzano i fondi e si premurano di indire dei bandi specifici che specificano le modalità di accesso ai finanziamenti.I fondi europei consentono di accedere a dei finanziamenti che sono solo per una parte a fondo perduto, in gran parte dei casi si tratta del 50%, tuttavia la restante parte del finanziamento prevede solitamente dei tassi di interesse minori rispetto a quelli presenti sul mercato, in più sarà possibile avvalersi di un piano di ammortamento personalizzato.


Chi può richiedere Finanziamenti Europei Chi può richiedere Finanziamenti Europei
Per potere accedere alle somme concesse attraverso i finanziamenti europei bisogna rispettare i requisiti previsti dal bando specifico. I finanziamenti europei a fondo perduto diretti possono essere richiesti a fronte di un progetto d’impresa che preveda la partecipazione di più imprese di diversi Paesi.I bandi specifici approntati periodicamente dalle Regioni si riferiscono a realtà imprenditoriali molto diverse, a seconda degli obiettivi del piano regionale. Vengono previsti pertanto particolari bandi a favore di categorie quali i giovani (per la creazione di nuove imprese, ad es.), le imprese a conduzione femminile, le imprese che intendono investire in tecnologia e ricerca, ecc. Per potere ottenere i finanziamenti bisogna essere molto motivati e preparati (anche se si ricorda che è sempre possibile richiedere servizi di consulenza anche agli enti presenti nel territorio).


Come ottenere finanziamenti a fondo perduto
Per potere accedere ai finanziamenti europei a fondo perduto occorre presentare la documentazione richiesta prevista dal bando di riferimento. La parte fondamentale riguardante la documentazione da presentare è quella relativa al progetto di attività imprenditoriale, a seconda che si tratti della creazione di una nuova impresa o dell’ampliamento o innovazione di un’impresa già esistente.Si può fare riferimento, in generale, al Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica, facente capo al Ministero dello Sviluppo Economico, al Ministero del Tesoro per le agevolazioni fiscali per le imprese, ed all’Agenzia nazionale INVITALIA, che offre anche servizi di consulenza. Tuttavia ogni bando prevede, naturalmente, dei requisiti differenti per potere accedere ai finanziamenti a fondo perduto.


Agenzia Invitalia

Nel caso in cui i Finanziamenti Europei a fondo perduto ai quali si vuole accedere siano diretti, bisogna consultare la Gazzetta Ufficiale europea per informarsi sui bandi presenti, nel caso di gestione indiretta dei fondi, bisognerà fare riferimento alla Gazzetta ufficiale nazionale o regionale.Tra gli enti che si occupano della gestione di finanziamenti a fondo perduto si ricorda Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e dello sviluppo d’impresa, che offre anche servizi di consulenza. I piani di finanziamento previsti da Invitalia riguardano le agevolazioni per iniziative specifiche, gli investimenti per il rilancio industriale, gli incentivi per promuovere la creazione di nuove imprese ed il miglioramento delle esistenti, gli incentivi per chi è disoccupato o inoccupato e desidera avviare una nuova impresa, ed i fondi di investimento.


RICERCA
Digita il tuo comune
OPPURE

 
® W.P.S. Web Marketing s.r.l. | P.I. 02439520814
direzione@wps-srl.it